Rimedi contro la stitichezza: quando la natura può essere d’aiuto

La stitichezza è un problema molto comune. Si ritiene che la causa più frequente è da ricercare nel proprio stile di vita e quindi, in una scorretta alimentazione.

In questo nuovo articolo vogliamo occuparci dei migliori rimedi naturali contro la stitichezza, molti dei quali prevedono l’impiego di frutta e verdura rigorosamente fresca. A tal proposito, va ricordato che per mangiare sano e genuino l’ideale è coltivare il proprio cibo. Chi non può coltivare personalmente può sempre adottare un orto a distanza senza rinunciare ai vantaggi dei prodotti biologici.

Rimedi naturali contro la stitichezza

Scopriamo insieme quali sono i migliori rimedi naturali contro la stitichezza occasionale (o anche cronica).

  1. Le prugne

Un consiglio popolare è quello di mettere tre o quattro prugne secche in un bicchiere con un po’ d’acqua prima di andare a dormire e al mattino, mangiare la frutta insieme al liquido. In questo modo si otterrà una sorta di effetto lassativo naturale. Le prugne infatti sono ricchissime di fibre e di una sostanza chiamata sorbitolo, un tipo di zucchero fermentabile che agevola la defecazione. Uno studio pubblicato nel 2014 da alcuni ricercatori della Kings College School of Medicine di Londra, ha concluso che in caso di costipazione, le prugne si comportano molto meglio del psillio, un’erba che ha elevate proprietà lassative.

  1. Le zucchine

Un altro buon rimedio naturale contro la stitichezza prevede il consumo di zucchine.  Queste sono perfette per riequilibrare la flora intestinale perché contengono percentuali elevate di acqua e di fibre. Come se non bastasse, le zucchine hanno anche notevoli quantità di nutrienti essenziali che vanno dall’acido folico al potassio, passando per il ferro, il manganese, la vitamina A e la vitamina C (tenendo presente che quest’ultima viene sfruttata solo se il cibo viene consumato crudo o leggermente cotto al vapore). Inoltre, le zucchine sono molto ricche di mucillagini, composti che proteggono la mucosa dell’apparato digerente e che favoriscono la flora intestinale. Quindi sono particolarmente indicate a chi soffre di disturbi digestivi come la gastrite.

  1. I fichi

I fichi favoriscono il tratto intestinale grazie al loro notevole contributo di fibre (3 g per ogni porzione da 100 g). Per di più questi straordinari frutti forniscono minerali preziosi come il calcio e il magnesio, oltre a una sostanza chiamata siconina. Questa contribuisce a combattere l’intestino pigro e a prevenire i disturbi del tratto gastroesofageo come l’acidità e il reflusso. È per questo motivo che i fichi sono altamente raccomandati come rimedio naturale contro la stitichezza in gravidanza.

  1. I kiwi

E come non menzionare i kiwi? Questi piccoli frutti di color marrone e verde hanno un alto contenuto di fibre. Oltre a regolare l’intestino naturalmente, favoriscono anche il processo di digestione e riducono la produzione di gas. Il tutto grazie a un enzima chiamato actinidia. Uno dei modi più efficaci per sfruttare tutte le proprietà del kiwi è quello di consumare il frutto a stomaco vuoto, ogni giorno. Se non ti piace molto il suo gusto puoi combinarlo con del succo di arancia o di ananas.

  1. I fagioli

Anche i fagioli hanno un alto contenuto di fibre, il che li rende un dei miglior rimedi naturali contro la stitichezza. Gli esperti nutrizionisti consigliano di assumere circa 2 porzioni di fagioli a settimana. L’ideale è prepararli in combinazione con altre verdure in modo da aumentare la ricchezza di fibre del piatto senza aggiungere troppe calorie. Un piatto popolare è quello dei fagioli con la scarola.