Fumare senza assumere nicotina? Scopri come farlo con la sigaretta elettronica!

La nicotina è la sostanza principale a cui si deve la dipendenza dal tabacco. Dunque, coloro che hanno tentato e hanno fallito nel primo tentativo, oppure hanno vissuto crisi di astinenza, ora conoscono il colpevole!

Con l’avvento delle sigarette elettroniche funzionanti grazie a degli appositi liquidi, è diventato possibile verificare le quantità di nicotina assunte. Inoltre, si ha persino l’occasione di fumare senza introdurla nella miscela per il liquido, garantendosi un’esperienza del tutto priva di sostanze presenti nelle sigarette tradizionali, poco salutari come ben si sa. Nonostante ciò, sono molti coloro che si chiedono se fumare liquidi senza nicotina è dannoso, oppure è una svolta di cui approfittare. Sei curioso di saperlo? Scopriamo insieme la risposta!

Liquidi per sigaretta elettronica senza nicotina: sono dannosi?

La sigaretta elettronica nasce appositamente per fornire una valida alternativa al tradizionale consumo di tabacco, che prevede il medesimo procedimento sia nelle sigarette normali, che nelle pipe e nei sigari.

Alla base di una e-cig, ci sono dei liquidi, il cui ruolo è essenziale: una volta riscaldati, grazie alla resistenza, vengono trasformati in vapore. Ora, è bene sapere che si ha l’opportunità di gestire personalmente i livelli di nicotina da assumere, con un massimo pari all’1,6%.

Dunque, la nicotina liquida acquistabile è presente in variabili che vanno dai 6 ai 24 mg, da mescolare con: acqua demineralizzata, glicole propilenico, glicerolo vegetale e aromi. Partendo da questo presupposto, è facilmente intuibile che non è necessario inserire una basetta di nicotina nel proprio liquido. Tutto ciò, andrebbe solo a giovare la propria salute, in quanto i danni della nicotina non sono per niente da sottovalutare.

Per quanto sia naturale chiedersi se i liquidi per le sigarette elettroniche facciano male, non è possibile fornire una risposta precisa, poiché sono ancora in atto studi al riguardo. In verità, è già possibile confermare che le e-cig limitano notevolmente i danni fisici causati dalle sigarette normali, proponendo una composizione differente di sostanze, che non vengono sottoposte al processo di combustione.

Di norma, nelle sigarette tradizionali sono presenti almeno 400 sostanze tossiche, di cui già 40 sono state confermate come cancerogene: tra queste, rientrano il catrame e la nicotina stessa. Al contrario, un liquido per la sigaretta elettronica senza nicotina viene realizzato, come già accennato, con sostanze come il glicole e il glicerolo, utilizzate anche nel settore alimentare.

Nonostante i dubbi, sono stati condotti diversi studi, con conseguenti normative, a cui i produttori di tali liquidi devono sottostare, con il semplice scopo di salvaguardare il benessere dei consumatori. Considerando che si potrà fumare in assenza di nicotina, senza inalare una molteplicità di sostanze nocive per il proprio benessere fisico (e anche psichico, a causa della nicotina) è evidente che non c’è da preoccuparsi quando si acquista un liquido senza nicotina.

Sigaretta elettronica: acquistarla ne vale la pena?

Per quanto siano presenti sul mercato già da parecchi anni, le sigarette elettroniche non hanno ancora ottenuto un consenso plateale da parte dei consumatori. Si ripete che, probabilmente, tutto ciò è dovuto alla mancanza di dati scientifici che ne attestino l’innocuità al 100%.

Molte persone, però, ne hanno tessuto le lodi per un motivo molto semplice: la sigaretta elettronica può essere utilizzata per raggiungere i propri scopi personali, come quello di smettere definitivamente di fumare. Infatti, potendo variare le dosi di nicotina da assumere, concedendosi del tempo, il proprio corpo non ne avvertirà più il bisogno costante. Allo stesso modo, per chi vuole concedersi dei piccoli momenti di piacere, senza esporre la propria salute a danni irreparabili, le e-cig consentono di acquistare dei liquidi senza nicotina, ma da personalizzare con gli aromi che si preferiscono: da quelli fruttati, a quelli dolci, a quelli più ricercati.

Inoltre, tali dispositivi non pongono più il problema del fumo passivo. Il vapore sprigionato dalle sigarette elettroniche non nuoce alla salute delle persone che ci stanno intorno, salvaguardando anche il loro benessere.

Infine, le sigarette elettroniche, se paragonate a quelle normali, offrono un risparmio economico più che notevole, soprattutto se si considera la frequenza con cui lo Stato incrementa i prezzi dei pacchetti di sigarette tradizionali. Dopo aver affrontato la spesa per acquistare una e-cig, i prezzi per i liquidi sono variabili e facilmente abbordabili per chiunque. Per coloro che vogliono smettere anche di spendere un patrimonio per un’abitudine, molto spesso definita “cattiva”, si consiglia di prestare molta attenzione alla scelta dello shop su cui rifornirsi: prodotti di scarsa qualità potrebbero rompere, in breve tempo, le componenti interne della propria sigaretta elettronica.

Liquidi senza nicotina per sigarette elettroniche: conclusioni

Il vizio del fumo non è di certo risolvibile con uno schiocco di dita; c’è bisogno di sentirsi pronti e affrontare un percorso step by step, così da assicurarsi di non cedere nuovamente alla tentazione di fumare del tabacco.

E’ per questo motivo che le sigarette elettroniche hanno ottenuto un successo mondiale in pochi anni, aggradando numerosi fumatori abituali di sigarette normali. Partendo dal presupposto che con le e-cig la nicotina da assumere varia secondo le proprie esigenze, acquistare dei liquidi che non ne prevedono, non dovrebbe causare alcuna preoccupazione. Al contrario, riuscire a regalarsi una sensazione di relax, senza assumere nicotina e le altre sostanze nocive contenute nelle sigarette, dovrebbe essere una vittoria per se stessi. Ovviamente, la validità di tali prodotti è principalmente apprezzata da coloro che, già in precedenza, erano fumatori abituali: lasciarsi trasportare dalla moda, iniziando a fumare una e-cig, potrebbe non essere una scelta molto saggia. Il modo migliore per prendersi cura di sé non è smettere di fumare, ma non iniziare mai.