Gatti e legame con gli esseri umani: un rapporto sentimentale

I sentimenti dei gatti e il legame con gli esseri umani a loro vicini sono spesso evidenti, altre volte meno. A spiegare l’attaccamento dei gatti agli umani ci ha pensato Kristyn Vitale. Secondo la ricercatrice della Oregon State University i gatti si legano agli umani proprio come i bambini ai genitori.

In base allo studio della dottoressa Vitale quando un gatto e una persona convivono, si instaura sempre un legame. L’attaccamento dei gatti agli umani si verifica, sempre e senza eccezioni, quando l’animale dipende dall’uomo per la sua sopravvivenza. Una volta che il rapporto è diventato stabile, è molto difficile che cambi nel tempo.

Ci sono gatti insicuri che corrono e si nascondono e si comportano in modo distaccato. Ma la maggioranza dei gatti vede i propri umani come una fonte di sicurezza. I gatti dipendono dall’uomo per sentirsi sicuri quando sono stressati. L’attaccamento dei gatti agli umani sarebbe, in termini di tipologia e struttura, simile a quello dei bambini ai loro genitori.

I gatti selezionati sono stati sistemati in un ambiente, senza i loro umani; quello che si è osservato con occhi da scienziato è stata la reazione dell’animale al loro ritorno. All’incirca il 65% degli animali ha mostrato un attaccamento sicuro. Si sono sentiti tranquillizzati dalla presenza dei loro umano, hanno continuato a muoversi per la stanza. Il comportamento insicuro, di contro, si presenta con segnali come la coda mossa a scatti, labbra leccate di continuo e una tendenza ad evitare il “padrone”, o in alternativa ad approcciarlo in modo ambivalente e a tratti contraddittorio.