A Pisa la Coppa dei Campioni Europea femminile di Sitting Volley

Dopo i titoli italiani conquistati, Pisa ancora una volta nella storia del Sitting Volley come prima città ospitante la Coppa dei Campioni femminile per Club. Un traguardo prestigioso, raggiunto al di là del risultato che il campo darà, che il Comune di Pisa ha onorato ospitando a Palazzo Gambacorti la conferenza stampa di presentazione dell’evento indetto dalla Paralimpic Volley European, che sarà ospitato da venerdì 1 a domenica 3 aprile al Centro Sportivo Dream Volley. La manifestazione è organizzata dalla società Dream Volley di Pisa con patrocinio di Comitato Italiano Paralimpico, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Regione Toscana, e con il sostegno di Rotary Club Pisa Pacinotti, Fondazione Pisa, FairCoaching Progetto europeo Erasmus, Acqua Nerea, Corpo dei Vigili Giurati e Paolinelli costruzioni.

A fare gli onori di casa Sandra Munno, assessore al Comune di Pisa con deleghe alle politiche scolastiche e alla disabilità e al suo fianco la pluri-titolata associazione sportiva che organizza l’evento, con Armanda Boccardo, Roberto Lupetti del Direttivo Dream Volley Pisa ed Eva Ceccatelli atleta olimpica e coach del Dream Pisa. In conferenza stampa una madrina di eccezione, la bi-campionessa olimpica Antonella Bellutti, testimonial del Progetto Europeo Erasmus, Faircoaching. Tra le altre autorità presenti Nello Calleja, delegato della Paravolley Europe, Giammarco Modi, presidente Fipav Regione Toscana, Alessandro Di Ciolo, per il Comitato Paralimpico di Pisa, Gianni Taccetti, Consigliere Regionale Fipav e Roberto Ceccarini, Presidente Fipav Basso Tirreno. Con il mondo sportivo anche realtà di prestigio che sostengono l’evento come il Rotary Pacinotti rappresentato dal presidente Ferdinando Sartucci e Massimo Lupetti, Past President.

Il prossimo fine settimana, da venerdì 1 a domenica 3 aprile a Pisa, al Centro Sportivo Dream, sede della società Dream Volley, nel quartiere I Passi in via Gioacchino Belli, si svolgeranno la gare finali della Champions Cup di sitting Volleyball Women. Iscritte alcune tra le migliori formazioni euoropee, tra cui i team provenienti da Polonia, Ungheria, Slovenia e Italia con il Dream Pisa che si contenderanno il prestigioso trofeo, per un totale di circa 80 atleti e 30-40 tra dirigenti PVE e delle singole squadre. Purtroppo non potranno partecipare alla competizione le atlete del team di Kiev in Ucraina, inizialmente iscritto alla manifestazione sportiva, costrette alla rinuncia a causa della guerra in corso. La società di Pisa ha comunque cercato di mantenere i contatti con la squadra ucraina, preoccupati per la situazione in cui si trovano le atlete e il team di Kiev.

“Quello che inizia a Pisa nei prossimi giorni – ha dichiarato l’assessore con delega alla disabilità Sandra Munno – è un evento davvero importante per l’Amministrazione Comunale e tutta la città. Pisa ha l’onore di ospitare questi atleti e l’orgoglio di potersi rappresentare come città culla dello sport aperto a tutti. Questi atleti sono persone che sono riuscite a superare limiti, ostacoli e difficoltà che la vita ha posto loro, e rappresentano per noi motivo di grande esempio e orgoglio. È fondamentale per tutti noi avere a disposizione gli esempi di donne e uomini che malgrado le difficoltà e spesso grazie al sostegno delle loro famiglie, hanno saputo rimboccarsi le maniche e tornare a sentirsi persone in grado di dimostrare le loro capacità. Mi rivolgo a loro, chiedendo di essere sempre presenti sul territorio con il loro esempio, soprattutto nelle scuole, per abbattere quelle barriere culturali che spesso sono le prime a limitare le persone e le famiglie coinvolte, e far sì che lo sport sia veramente per tutti. Infine voglio dedicare un pensiero alla squadra dell’Ucraina che non potrà essere presente: è un grande dispiacere, ma ci auguriamo che la pace possa arrivare presto e che proprio queste competizioni possano rappresentare un segno di vittoria”.

La Dream Volley di Pisa ha vinto 4 campionati italiani e 2 coppe (in pratica tutte le manifestazioni nazionali da quando esiste il sitting volley), ha 5 atlete nella Nazionale Italiana, di cui 4 hanno partecipato alle paralimpiadi di Tokyo. Ha supportato questo sport fin dagli albori, tra le prime società in Italia, proprio per la sua valenza inclusiva: diversamente abili e normodotati giocando da seduti diventano di pari livello, con un grosso insegnamento per i normo. A livello femminile si può dire senza ombra di dubbio che è la migliore realtà italiana. A livello maschile l’esperienza è iniziata lo scorso anno, partecipando ai Campionati Italiani, e sta crescendo positivamente. Tutte le attività svolte (istruttori, palestra, vestiario sportivo, attrezzatura sportiva, spese di trasporto vitto e alloggio per le trasferte, tasse di iscrizione ai campionati e coppe) sono a totale carico della società, nessun contributo è richiesto agli atleti. Dream Volley ha tra le sue finalità anche la promozione dello sport come strumento di integrazione sociale e il sitting volley è uno dei progetti principali. L’ingresso alla manifestazione sportiva sarà libero e gratuito (dietro presentazione del green pass rafforzato), programma e informazioni su www.dreamvolleypisa.com.