L’Intelligent Speed Assistance è diventato obbligatorio

Secondo l’Etsc (European Transport Safety Council) l’eccesso di velocità rimane la causa principale alla base degli incidenti. In base alle stime europee, il 10-15% di tutti gli incidenti e il 30% degli incidenti mortali sono il risultato diretto dell’eccesso di velocità o di una velocità inadeguata. Per contrastare questo fattore l’Etsc sostiene la validità dell’Intelligent Speed Assistance (Isa), un sistema di assistenza alla guida che, secondo diversi studi, è efficace nel salvare vite umane. L’Unione Europea ha reso obbligatorio l’Isa mediante il Regolamento UE 2019/2144 del Parlamento Europeo e del Consiglio, il quale impone che, a partire dal 6 luglio 2022, i veicoli rientranti nelle categorie M (automobili, autobus, furgoni, camper) e N (veicoli trasporto merci sotto e sopra le 3,5 tonnellate) di nuova omologazione siano dotati dell’Isa. Dal 7 luglio 2024 il sistema dovrà essere presente in tutti i nuovi veicoli. Per i veicoli attualmente in circolazione non cambierà nulla.

L’Isa sfrutta la videocamera presente sulla maggioranze delle nuove auto per il riconoscimento dei segnali di velocità e i dati sui limiti collegati al Gps, per avvisare i conducenti del limite corrente e, se necessario, diminuire automaticamente la velocità del veicolo. I sistemi Isa non agiscono sui freni, ma limitano la potenza del motore impedendo al veicolo di accelerare oltre il limite di velocità corrente. Il guidatore può scegliere di accelerare pigiando con decisione sull’acceleratore. I veicoli dotati di questo tipo di sistema Isa sono già in vendita. La decisione dell’Euro Ncap di assegnare punti extra ai veicoli dotati di Isa ha di fatto velocizzato l’adozione del dispositivo. Stando alle stime dell’Etsc, l’Isa è in grado di ridurre le collisioni del 30% e i decessi del 20%.

L’Isa è stato sperimentato in molti stati membri. Nonostante i conducenti impieghino un po’ di tempo per abituarsi alla tecnologia, la maggior parte di essi l’ha apprezzata. Un vantaggio evidente è quello di aiutare i conducenti a evitare le multe per eccesso di velocità.