Tutti i motivi per usare l’olio di rosa mosqueta

Un tocco di bellezza. E’ quanto dona l’olio di rosa mosqueta. Proveremo insieme a vedere tutti i motivi per usare l’olio di rosa mosqueta. Va detto innanzitutto cos’è: un olio prezioso. Ha proprietà piuttosto interessanti per la bellezza della pelle. E’ un prodotto naturale che non deve mai mancare ad una donna che vuole essere tra i belli e in salute.

L’olio di rosa mosqueta: cos’è

Molto preziosi sono i semi della rosa rubiginosa. E’ da essi che si estrae l’olio. L’olio di rosa mosqueta è detto anche semplicemente rosa moscheta. Esso contiene acidi grassi polinsaturi. Su tutti l’acido linoleico che ha funzione emoliente, idratante e rigenerante. Concorre all’elasticizzazione della pelle.

Le proprietà appena descritte rendono la rosa mosqueta decisiva per combattere le rughe, ma ancora prima per prevenirle. Questo siero di bellezza mantiene la pelle giovane ed elastica.

L’olio ha le vitamine E con azione antiossidante e retinolo, una forma attiva di vitamina A. L’olio di rosa mosqueta si può acquistare in erboristeria. Si trova anche online nei diversi shopping dedicati alla bellezza.

l'olio di rosa mosqueta

Rosa mosqueta: come conservarla

Questo olio ha un costo medio alto. E’ piuttosto sensibile all’ossidazione. Va quindi acquistato in dosi contenute. Non bisogna fare una scorta in casa. E’ fondamentale tenerlo lontano dal calore e dalla luce.

Un luogo ideale per tenere il flacone è il bagno. Attenzione però: calore e umidità potrebbero velocizzare il processo di deterioramento. Il luogo migliore per conservare l’olio di rosa mosqueta è un posto fresco ed asciutto. In alternativa si può tenere in frigorifero. Se cambia odore e diventa forte e pungente vuol dire che l’olio è in condizioni non ottimali.

L’olio e i suoi benefici

Esso contiene delle vitamine antiossidanti. Si usa per prevenire e ritardare l’invecchiamento cutaneo. Quest’ultimo è dovuto all’esposizione al sole. Per eliminare le rughe superficiali e ridurre quelle profonde bisogna usarlo con frequenza su collo, viso e decolletè. La pelle così trattata appare più giovane. Si migliora, infatti, la grana e il tono della pelle guadagnando elasticità. Aggiungendo l’olio essenziale di geranio si migliora l’effetto antirughe.

Il retinolo è una delle vitamine più importanti. La vitamina A consente all’olio di avere proprietà rigeneranti. Esse accelerano il processo di guarigione della pelle. L’aspetto delle cicatrici viene migliorato attraverso questo olio. Va applicato almeno due volte al dì per almeno 3 settimane. Così migliora sia le cicatrici recenti sia quelle datate.

La rosa mosqueta è molto versatile. Si usa anche per trattare le lesioni dovute all’acne o alla varicella. Ripara la pelle in caso di ustioni e scottature. Velocizza il processo di guarigione della pelle dopo un intervento chirurgico. Ma anche in presenza di piaghe da decubito. E’ utilissimo nel prevenire e trattare le smagliature e le cicatrici.

l'olio di rosa mosqueta

L’olio di rosa mosqueta: l’utilizzo

Esso diventa un siero antirughe ancora più potente aggiungendo altri prodotti. L’olio di rosa mosqueta si può potenziare con gocce di olio essenziale di rosa e di geranio. La pelle delle mani si può ringiovanire sommando due gocce di olio essenziale di limone.

Si possono trattare le cicatrici da acne, scottature, ustioni e piaghe da decubito. In questo caso lo si rende più efficace aggiungendo l’olio essenziale di lavanda.