Green will save the world meeting europeo del verde e del paesaggio

Un mondo ecosostenibile, con meno incuria e degrado. Dove il rispetto e la tutela dell’ambiente appartenga ad istituzioni e cittadini. Da Milano parte Green will save the World. Al via il manifesto che professionisti, architetti paesaggisti, designer, manager di aziende verdi e imprenditori lanceranno dal 4 al 7 ottobre. Succederà nell’ambito dell’assemblea internazionale promossa da Elca (European Landscape Contractors Association). Ad organizzarla in Italia Asso.Impre.Di.A., l’associazione nazionale che raggruppa le più importanti imprese italiane per la difesa e la tutela ambientale. L’associazione di categoria copre il 90% del mercato italiano.

Green will save the world meeting a Milano

Delegati da tutta Europa, ma anche dal lontano Giappone, si ritroveranno a Milano per lanciare nuovi input su come ripensare le città, le loro periferie, le aree rurali focalizzando l’attenzione sul tema della “green city”. Si parlerà inoltre del concetto di sostenibilità affinché le politiche ambientali possano concretamente influire su economia, società e ambiente.

Il 4 ottobre a Palazzo delle Stelline (Corso Magenta, 61) dalle 9 alle 13 l’assemblea internazionale sarà guidata da Emmanuel Mony, presidente di Elca. Alle 11, insieme a Gianluca Bartolini, presidente di Asso.Impre.Di.A., incontrerà i giornalisti durante una conferenza stampa. In occasione dell’evento sarà lanciato il premio dedicato proprio ai giornalisti che si sono distinti in articoli di denuncia o inchieste su tematiche ambientali. Per questa prima edizione il premio sarà assegnato alla giornalista e inviata Rai Francesca Ghidini e sarà consegnato da Carlo Verna, presidente nazionale Ordine dei Giornalisti.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 19, il convegno di approfondimento dal tema: “Ridisegnare il paesaggio: tecnologie ambientali tra ripristino e riqualificazione urbana ed extraurbana”. Prevista la presenza di numerosi relatori ed esperti tra cui il premio Nobel, Riccardo Valentini, docente all’Università della Tuscia. Il professore parlerà delle smart technologies per il monitoraggio del verde urbano. Le conclusioni sono affidate a Riccardo Rifici, coordinatore delle attività riguardanti la definizione dei criteri ambientali del Ministero dell’Ambiente.

Fino al 7 ottobre sono previste professional excursion a Milano (CityLife, Idroscalo, Parco Sempione) e Torino (Giardini della Reggia di Veneria) durante le quali i delegati avranno modo di analizzare e studiare da vicino l’operosità tutta “made in Italy” nella gestione e tutela delle grandi aree verdi.

Green will save the world meeting: al centro paesaggio, verde ed ambiente

“Per il 2018 Elca ha individuato l’Italia per la propria assemblea internazionale che accende i riflettori su tematiche di grande rilievo legate al paesaggio, al verde, all’ambiente”. A dichiararlo Gianluca Bartolini, presidente di Assoimpredia. “Il meeting diventa l’occasione per puntare l’attenzione sulle tematiche ambientali immaginando comuni intenti da porre in essere sia come organismi privati che come enti pubblici”.

“Ispirandoci a Dostoevskij, abbiamo intitolato il meeting 2018 “Green will save the World”, divenendo il “verde” sinonimo di “bellezza”, proprio come nella frase originale, ma anche di uno slancio ideale verso un cambiamento reale che punti al miglioramento dell’ambiente che ci circonda e, quindi, della qualità della vita. Convinti che la bellezza, attraverso il verde, salverà il mondo”.

Asso.Impre.Di.A.

L’Associazione Nazionale Imprese di Difesa e Tutela Ambientale è ente membro di riferimento in Italia per Elca. E’ un’associazione di categoria che raggruppa più di 50 aziende italiane operanti nella manutenzione del verde, nella riqualificazione urbana, nell’ingegneria naturalistica e nel ripristino idrogeologico, con circa 3000 dipendenti impiegati e un fatturato annuo di circa 500 milioni di euro.

Elca è l’associazione europea degli imprenditori del paesaggio, ente di riferimento in Europa per le tematiche ambientali. Fondata nel 1963, promuove la cooperazione e lo scambio di informazioni ed esperienze tra gli Stati. Main sponsor dell’evento italiano sono Pellenc Italia e Hymach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.