Bambini. Dispositivi di sicurezza nelle auto: cosa cambia

Ora è un obbligo di legge: installare dei dispositivi di sicurezza nelle auto in presenza di un bambino per impedirne l’abbandono involontario. Dal primo luglio 2019 le vetture con a bordo bambini di età inferiore ai quattro anni dovranno essere equipaggiate con un dispositivo elettronico. Questo serve a segnalare in caso di bisogno la presenza del piccolo al suo interno.

Dispositivi di sicurezza nelle auto: porre freno all’abbandono involontario

Gli abbandoni involontari in auto negli ultimi anni hanno colpito numerose famiglie per via del vuoto di memoria dei genitori. E’ una patologia ben precisa Si tratta dell’amnesia dissociativa provocata il più delle volte da stress. Oltre al mancato uso delle cinture di sicurezza e dei seggiolini per i bambini, il codice della strada ora sanzionerà la mancanza dei dispositivi di sicurezza in auto con allarme. Le sanzioni andranno dagli 81 ai 326 euro. Si potrà arrivare alla sospensione della patente dai 15 giorni ai due mesi in caso l’obbligo venga violato più di una volta nell’arco di due anni.

Dispositivi di sicurezza nelle auto: gli incentivi

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti annuncia una campagna di informazione finanziata con 80 mila euro l’anno che andrà dal 2019 al 2021. Sono previste inoltre agevolazioni fiscali per acquistare i dispositivi di allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.