I consigli utili per avere gambe belle e in forma

Gambe belle e in forma per l’estate. E’ uno degli obiettivi soprattutto delle donne in vista dell’imminente stagione estiva. Tutte in cerca dei consigli utili per essere belle e in salute. Il benessere inizia da piedi e caviglie.

Come avere gambe belle e in forma

Se la circolazione del sangue non è perfetta si possono avere piedi e caviglie gonfie. Per ottenere un sollievo basta sdraiarsi e sollevare le gambe poggiandole ad un cuscino. Sistemare sotto il materasso, dalla parte dei piedi, un rialzo di 8/10 centimetri, per favorire la circolazione mentre si dorme.

I sandali e le scarpe che si indossano ogni giorno devono essere a pianta larga, comodi, consentire di fare traspirare la pelle. I tacchi alti vanno usati solo per le occasioni speciali. I tacchi non devono superare i 3-5 cm. Questo serve per camminare mantenendo la schiena in equilibrio e non pesare troppo sulle gambe. Meglio evitare le infradito rasoterra. L’assenza di di tacco obbliga le gambe ad un notevole sforzo. Le gambe accavallate non consentono una buona circolazione. Chi passa troppo tempo seduto, deve prendersi delle pause per alzarsi e fare due passi.

E’ preferibile fare la doccia rispetto al bagno in vasca. La temperatura ideale non deve superare i 34°/36°. Mandare qualche getto più fresco sulle gambe, dal basso verso l’alto. La crema usata per il corpo si tiene nel frigo, per un’idratazione più fresca dall’immediato effetto tonificante.

Gambe lunghe e affusolate

Le gambe ideali sono quelle proporzionate, curate e lisce. Dopo i mesi invernali spesso la pelle è squamosa e secca. Per togliere il grigiore dalle gambe si fa il peeling. Sono disponibili diversi prodotti da usare a secco o sotto la doccia. Il peeling è obbligatorio: rimuovere le cellule morte, solleva i peli incarnati. Se si vuole usare la ceretta calda, si rischia di favorire l’insorgere di capillari. Dopo la ceretta calda o l’uso di creme depilatorie è bene non esporre subito le gambe al sole.

Gambe abbronzate

Se ci si affida ad una crema autoabbronzante, bisogna seguire le istruzioni del prodotto per evitare di ritrovarsi con un colorito disomogeneo. Usare molta cautela soprattutto su ginocchia e talloni.

E’ preferibile evitare l’esposizione eccessiva al calore dei raggi solari, che provoca la dilatazione dei capillari e può essere causa di microrotture venose. Una tintarella troppo scura rende le gambe invecchiate e mette anche in evidenza la cellulite. In spiaggia bisogna avere sempre un pareo di cotone leggero, per coprire le gambe durante la tintarella e le passeggiate in riva al mare. La crema solare va spalmata anche su tutta la superficie dei piedi.

E’ consigliata una doccia fresca tra un’esposizione e l’altra. Sarebbe  meglio una nuotata. Lo stile rana è quello che agisce più di altri sulla muscolatura delle cosce e previene il rilassamento cutaneo. Passeggiare con le gambe immerse nell’acqua, è il miglior esercizio per tonificare l’interno coscia. Le onde agiscono come un massaggio naturale.

Con il fitness gambe belle e in forma

L’acquagym è l’esercizio ideale per avere gambe perfette. In alternativa si può camminare un’ora al giorno: passo sostenuto e regolare. Gli amanti della corsa optino per terreni erbosi, che riducono l’impatto rispetto all’asfalto. Sono consigliati tutti gli sport aerobici, come per esempio andare in bici, ballaregiocare a golf. Le calzature devono essere sempre adeguate.

Volley, calcio e tennis sono le attività meno adatte per chi punta sulla salute delle gambe. Un consiglio: fare le scale tonifica quanto lo step.

Gambe perfette: la corretta alimentazione

Le sostanze contenute in alcune piante sono impiegate per la bellezza delle donne. Per le gambe si usa la centella asiatica per favorire la produzione di collagene e rendere più elastiche le pareti dei vasi sanguigni. Il Ginkgo biloba mantiene sani i capillari e ha un’azione antiossidante. L’Escina è invece un derivato dell’Ippocastano. Si usa per mantenere in condizioni di equilibrio il tessuto sottocutaneo.

La cellulite

Ogni varietà di frutta apporta vitamine, sali minerali e fibre. Utilissimi anche meloni bianchi e gialli, pesche, anguria, lamponi, albicocche, mirtilli, ribes. Sono molto utili al naturale o frullati con acqua minerale e senza zucchero. I mirtilli contribuiscono a rendere più fluido il sangue e a migliorarne la circolazione.

Fanno molto bene anche verdura cruda o cotta. Il potassio serve per smaltire i liquidi in eccesso, causa della formazione della cellulite. Lo si trova nelle patate, nei piselli e fagioli secchi, negli spinaci, negli asparagi e nelle banane.

Meglio il pesce rispetto alla carne. Ha infatti i grassi Omega 3, protettivi della circolazione sanguigna. Meglio i pesci di piccole dimensioni, meno a rischio di contaminazioni con metalli pesanti. Niente o poco sale sulle pietanze e tanta acqua. Così si eliminano le scorie e si mantiene l’organismo idratato.